Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Partito democratico’

Pubblicato su Il giornale di ieri un bell’articolo di Stefano Zurlo sulla lotta all’immigrazione clandestina in Italia. Potete trovare l’intero articolo qui.

La parte più bella è senz’altro questa, in cui viene spiegato il meccanismo perverso della legge italiana sulla questione. Urge una immediata revisione della legge e un appoggio bipartisan: non è una questione con una priorità alta nella agenda politica italiana? Io penso di si.

“È un meccanismo davvero surreale. Il clandestino viene espulso; non se ne va o torna di nascosto nel nostro Paese e allora scatta, obbligatorio, l’arresto. Ma i processi, di media, sono catene di montaggio delle scarcerazioni: l’imputato esce, in attesa del verdetto, e tanti saluti. Oppure, se la sentenza arriva di volata, viene condannato, ad una pena di 6-8-10 mesi. E subito dopo rimesso in libertà. Come è normale quando la pena è inferiore ai due anni. Insomma, l’irregolare viene afferrato dalla legge e dalla legge riconsegnato alla sua vita invisibile. Con una postilla: se lo acciufferanno di nuovo, sempre senza documenti, non potranno più processarlo: non si può giudicare due volte una persona per lo stesso reato”.

Annunci

Read Full Post »

Obama

Avevate qualche dubbio?

Read Full Post »

I 100 migliori discorsi americani del XX secolo con testo, video e  audio. Grazie a Francesco Costa

Read Full Post »

Una lista di curiosità su Barack Obama. Per chi vuole sapere qulacosa di più sulla sua vita pre-presidenziale:

Colleziona  fumetti di Spider-Man e Conan il Barbaro

• Era conosciuto come “O’Bomber” al liceo per la sua abilità a basket

• Il suo nome significa “colui che è benedetto” in swahili

• Il suo piatto preferito sono le linguine ai gamberi della moglie Michelle

• Ha vinto un Grammy nel 2006 per la versione audio delle sue memorie  “Sogni da mio padre”.

• E’ mancino – il sesto presidente ad essere mancino dal dopoguerra (altro…)

Read Full Post »

Da il Fazioso liberale una “top ten” alla Letterman:

Auguri al nuovo Presidente degli Stati Uniti.

I 10 motivi per cui Barack Obama è meglio di Walter Veltroni:

10. Barack Obama scrive best seller internazionali. Walter Veltroni scrive le prefazioni.

9. Barack Obama crea gli slogan. Walter Veltroni li copia (o li traduce).

8. Barack Obama correva alle primarie per battere Hillary Clinton. Walter Veltroni correva alle primarie per battere Rosy Bindi.

7. Barack Obama è laureato in scienze politiche alla Columbia University e in giurisprudenza (magna cum laude) ad Harvard. Walter Veltroni è perito cinematografico.

6. Barack Obama è stato il primo presidente afroamericano della prestigiosa rivista Harvard Law Review (la quale non ha mai distribuito in allegato le figurine panini dei calciatori). Walter Veltroni è stato direttore dell’Unità (prima ancora di essere giornalista).

5. Barack Obama ha rifiutato il sostegno di Brad Pitt e Angelina Jolie. Walter Veltroni ha rifiutato il sostegno di Enrico Boselli e Marco Pannella.

4. Barack Obama, nel 2007, ha annunciato la sua candidatura alle elezioni presidenziali. Walter Veltroni, nel 2006, ha annunciato che, terminato il mandato da sindaco di Roma, avrebbe concluso la sua carriera politica.

3. Barack Obama si candida a leader di un partito voluto da Thomas Jefferson. Walter Veltroni è leader di un partito voluto da Romano Prodi.

2. Barack Obama è democratico, ma si rivolge a indipendenti e repubblicani. Walter Veltroni è democratico, ma si allea con Antonio Di Pietro.

1. Barack Obama non è mai stato comunista. Walter Veltroni dice di non essere mai stato comunista.

Aggiungo l’undicesima differenza:

Obama a gennaio 2009 sarà il Presidente degli USA, Uolter non si sa se sarà ancora il capo del governo ombra…”

Read Full Post »

Geniale spot democratico.”I’m voting Republican-you’ll get what you deserve” è uno splendido sfottò di alcune  politiche repubblicane, attuate dall’Amministrazione Bush. Nel sito poi vengono spiegate le proposte politiche Democratiche contrapposte. Geniale.

Read Full Post »

logo_pd.jpg 

 

LA PRIMA CAPORETTO DI VELTRONI

Cortesia di http://www.loccidentale.it 

Le liste del Partito Democratico rese note da Veltroni tra ieri e oggi sono una vera Caporetto per tutte le ambizioni di rinnovamento che avevano accompagnato la fusione tra Ds e Margherita. Così dalle grancasse della propaganda veltroniana escono fuori delle listarelle senz’arte né parte: colme dell’ira e della delusione degli esclusi, di piccoli e grandi compromessi, di finte novità.

(altro…)

Read Full Post »